20071112-case-popolari-Bari-vecchia

Il 4 luglio 2013 si è concluso il progetto “Un bene è per sempre” dopo aver raggiunto l’obiettivo di restituire alla collettività due beni confiscati alla criminalità organizzata trasformandoli in presìdi di legalità e luoghi di socializzazione e di formazione culturale e professionale nonché in punti di riferimento per la promozione della cittadinanza attiva, in grado di concorrere allo sviluppo socio-economico del territorio e al miglioramento della qualità di vita nel quartiere.

Il progetto “Un bene è per sempre” è stato sviluppato in due strutture. La prima, sita in Piazza San Pietro 22, ha ospitato “Urban Street” destinato ai più piccoli e ai giovani. Diverse sono state le attività portate avanti: un laboratorio stabile di facilitazione dell’apprendimento e una web radio di quartiere gestiti dall’associazione Kreattiva, laboratori di cittadinanza attiva e seminari formativi in collaborazione con Libera ed un info-point sulle dipendenze gestito dall’associazione Cama Lila.

La seconda struttura, sita in Vico del Carmine 13, ha ospitato “Sguardi di Donne”, riservata alle donne del Borgo Antico. Qui è stato sviluppato uno uno sportello sociale di ascolto, consulenza e sostegno alla genitorialità, dedicato alle giovani madri, e di assistenza e aiuto alla persona, oltre a un corso di formazione tessile in collaborazione con l’associazione La Rotonda e la cooperativa Made in Carcere.

“Un bene è per sempre” è un’iniziativa, sostenuta dalla Fondazione CON IL SUD e promossa dall’Arci Bari in collaborazione con associazioni, istituzioni ed enti del territorio. Si è avvalsa della partnership di Libera, Ucca, associazione Kreattiva, associazione Nero e Non Solo, associazione Cama Lila, associazione La Rotonda e del patrocinio di Comune di Bari – Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata, e della Regione Puglia.

 

Be Sociable, Share!