Chiamaci al (+39) 3483854930

IN CORSO

fuoriclasse 2Fuoriclasse è un progetto biennale promosso da Save the Children Italia Onlus che si avvale della collaborazione dell’Associazione Kreattiva e della Cooperativa Sociale E.D.I Onlus, che ha come obiettivo generale il contrasto del fenomeno della dispersione scolastica agendo in maniera preventiva con interventi sia in ambito scolastico che extrascolastico. Si intende promuovere attività educative nelle scuole primarie e secondarie sui temi del diritto allo studio, legalità, cittadinanza responsabile e consapevole, centrate sulla partecipazione attiva dei bambini/e e adolescenti; promuovere attività che rafforzino nei ragazzi/e e nelle loro famiglie, il valore della scuola come agenzia educativa in termini di progettualità futura.

Il progetto prevede molteplici attività integrate che coinvolgono i tre attori principali per la lotta alla dispersione scolastica. Ragazzi/e, docenti e famiglie lavoreranno insieme per i seguenti obiettivi:

  • laboratori sulla motivazione
  • laboratori di accompagnamento allo studio realizzati all’interno del Centro Educativo Fuoriclasse
  • campi scuola con Save the Children
  • formazione docenti su pedagogia dei diritti
  • consigli consultivi
  • attività con i genitori.

FEI

Il Progetto FEI – L.I.M.E.S ha come obiettivo generale l’integrazione attiva dei cittadini stranieri delle 2nde generazioni e dei minori immigrati non accompagnati e/o che hanno compiuto la maggiore età. Si intende inoltre promuovere una cultura dell’inclusione che, partendo dai più piccoli, permetta una crescita di tutta la comunità locale. Gli obiettivi specifici saranno i seguenti.

A) Per i ragazzi dai 5 ai 18 anni si promuoveranno conoscenze, competenze e opportunità per:

  1. comprendere la cultura italiana e le differenti culture immigrate;
  2. integrarsi nel contesto scolastico e cittadino, nelle sue regole, risorse, possibilità;
  3. sviluppare relazioni amicali con pari età italiani e delle altre nazionalità;
  4. aumentare la partecipazione alla “vita cittadina” e le possibilità di comunicazione e di ascolto reciproco.

B) Per i genitori immigrati si promuoveranno conoscenze, competenze e opportunità per:

  1. gestire l’educazione dei figli in relazione alle problematiche interculturali;
  2. fruire delle risorse formali e informali a supporto del ruolo genitoriale.

C) Per i minori non accompagnati intorno ai 18 anni, si promuoveranno conoscenze, competenze e opportunità per:

  1. sviluppare una reale autonomia e responsabilità psicologica, relazionale, residenziale e lavorativa;
  2. essere “accolti” in una nuova struttura residenziale con il sostegno di una rete di risorse orientate a favorirne l’inserimento nella vita adulta;
  3. favorire gli “sbocchi e le scelte” lavorativi.

spsn

San Paolo Social Network è un progetto biennale di sviluppo territoriale pensato come un insieme integrato di azioni rivolte agli abitanti del Quartiere San Paolo, partito nel 2011 e finanziato da Fondazione Con il Sud con il coordinamento della Cooperativa Sociale Esedra.
Le direttrici di intervento del Progetto sono tre:

  1. La riqualificazione, condivisione e valorizzazione dei beni comuni già presenti nel quartiere
  2. La creazione di un community hub che proponga attività di sostegno allo studio, formazione professionale in settori d’eccellenza del territorio, orientamento lavorativo, sostegno alla costituzione di iniziative imprenditoriali nel quartiere
  3. L’animazione culturale, promozione della legalità e comunicazione sociale

Il metodo proposto dal Progetto è incentrato su tre concetti di base:

  1. includere tutti coloro che vogliono partecipare alle attività del Progetto senza discriminazioni, purché accettino le regole della buona convivenza civile e del rispetto reciproco;
  2. discutere e progettare in forma partecipata alcune attività previste dal Progetto, perché avere un’identità significa anche poter scegliere gli obiettivi comuni che si vogliono perseguire;
  3. diffondere ciò che si fa in modo trasparente (tramite i social network e le altre attività di comunicazione sociale).

Le attività aggregative e le reti sociali create (o potenziate) attraverso il progetto hanno un punto di riferimento fisico: l’HUB.

L’Associazione Kreattiva è partner del progetto San Paolo Social Network, nel quale svolge azioni di comunicazione sociale attraverso i laboratori di web radio e giornalismo. Il laboratorio web radio ha prodotto settimanalmente trasmissioni radiofoniche partecipate mentre il laboratorio di giornalismo  ha lavorato alla produzione di un giornale murale periodico e un magazine online (spsnlenotizie.wordpress.com) aggiornato settimanalmente.

L’intervento dell’Associazione Kreattiva si è rivolto agli studenti delle scuole elementari e scuole secondarie di primo e secondo grado con diversi obiettivi: favorire l’integrazione sociale, combattere forme di devianza e promuovere stili di vita sani e incentrati sul concetto di legalità, approfondire la conoscenza del quartiere e della città di Bari, formare cittadini consapevoli del concetto di cittadinanza attiva e civismo, superare stereotipi socioculturali legati al Quartiere San Paolo.

Per maggiori informazioni: www.sanpaolosocialnetwork.it

 

crescere_alsud

Il progetto nasce con la realizzazione della Conferenza “Crescere al Sud – per i diritti dei bambini e degli adolescenti delle regioni del Mezzogiorno”, che si è svolta a Napoli il 30 settembre 2011, promossa da Save the Children e da Fondazione con il Sud. Dalla conferenza è stato elaborato un primo documento programmatico che, lungi dal voler essere esaustivo, intende definire un quadro dettagliato della profonda crisi strutturale che caratterizza il Sud e delle sue gravi conseguenze sulla condizione dei minori.

Attualmente, l’Associazione Kreattiva che è socio fondatore dell’Alleanza, sta realizzando nella Città di Bari il promo progetto lanciato da Crescere al Sud e che consiste nella realizzazione di una inchiesta partecipata.

La finalità del progetto consiste nel realizzare un percorso di sensibilizzazione e cittadinanza attiva che porti i ragazzi e le ragazze che risiedono nelle regioni del Sud Italia a riflettere sulle opportunità e difficoltà di vivere al Sud, attivandosi in prima persona per analizzarne gli aspetti positivi e le criticità, realizzando un’inchiesta sulle tematiche di interesse di della rete Crescere al Sud.

L’intervento si propone la realizzazione, da parte di 4 gruppi di ragazzi e ragazze tra i 13 e i 17 anni residenti nelle diverse regioni del Sud Italia, di inchieste sulle condizioni di vita dei loro coetanei.

I GdL-giovani parteciperanno inoltre alla Conferenza Annuale di Crescere al Sud, durante la quale saranno presentati i prodotti della loro attività.

Per maggiori informazioni: www.crescerealsud.it

 

logokreattiva-300x105

RadioKreattiva è il progetto di educazione alla legalità e promozione dell’antimafia sociale che risulta essere “storico” dell’Associazione Kreattiva. Partito nel 2005 dai vicoli della Città Vecchia di Bari utilizzando un computer, un microfono e due casse, è conosciuto oggi come la web radio antimafia – supportata dall’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari – che coinvolge annualmente circa 600 studenti e studentesse divisi in redazioni territoriali presenti in ogni scuola media della Città di Bari. Emblematica di questo progetto è la maratona radiofonica conclusiva che, ogni anno, vede i 600 speaker delle scuole incontrarsi in luoghi simbolici della città per alternarsi ai microfoni e confrontarsi con numerosi ospiti sui temi della legalità. Da tre anni inoltre, Radio Kreattiva è media partner della Giornata per la memoria e per l’impegno in memoria delle vittime delle mafie.

 Il palinsesto di Radio Kreattiva va in onda quotidianamente su www.radiokreattiva.net

urban_street_logo

Azioni integrate rivolte ai giovani del territorio finalizzate a migliorare la condizione socio-culturale del quartiere Murat – San Nicola attraverso l’erogazione di servizi e percorsi di integrazione dedicate ai giovani e alle fasce deboli.  Intende, altresì,   rivalutare e valorizzare il territorio di riferimento e prevenire e ridurre i comportamenti e le tendenze devianti dei giovani.

Be Sociable, Share!